Elogio alla lentezza

Fin da bambina sono sempre stata lenta. Alle elementari ero sempre l’ultima a finire di copiare, l’ultima a finire di colorare i disegni. Anche nello sport non sono mai stata una velocista nata e la corsa non è mai stata il mio forte. C’è un altro ambito, però, in cui mi ritrovo ad essere particolarmente lenta: i rapporti sociali. Al contrario delle occasioni citate precedentemente, che mi causavano qualche disagio, questa mia lentezza non mi ha mai procurato particolari problemi. Una volta capito come funziona il mio meccanismo di socializzazione, mi sono adattata al ritmo, ad avere pochi amici, ma buoni. Questa attitudine all’analisi attenta di qualsiasi rapporto ha cominciato a provocarmi disagi proprio in questo momento della mia vita: l’Erasmus.

L’Erasmus è il regno della prima impressione: tutto scorre ad una velocità impressionante, i ritmi di tutto sono decisamente accelerati e i rapporti si creano e si dissolvono con una rapidità inaudita quando calata in una prospettiva “reale”. Eh già, l’erasmus è una parentesi, un segmento di vita che si consuma alla velocità della luce. Mi ricorda un po’ la notte di San Lorenzo e le stelle cadenti: brevi frammenti luminosi di caducità (va bene, forse era esageratamente melodrammatica questa considerazione). In questo turbinio di eventi che ti travolge e che ti ritrovi, tuo malgrado, a dover inseguire, io non sono mai riuscita a diventare una “ragazza prima impressione”. So perfettamente come posso risultare a prima vista, come so che prima di aprirmi a qualcuno ho bisogno di sottoporlo ad una specie di attenta e profonda analisi.

Mi dispiace, in questa parentesi di vita fast food, che si consuma veloce, come una fetta di pizza da Pizza Milano, io sono ancora fatta per lo slow food. Resto indietro. Sono lenta. E poi, detesto avere il fiatone.

Che cosa resterà, alla fine, di tutto ciò? Chi sopravviverà alla veloce consumazione del fast food, chi non si brucerà insieme alle altre stelle cadenti?

Forse lo capirò. Con lentezza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...