My personal madeleine

C’è qualcosa di vagamente Proustiano nei viaggi in treno. Ogni volta che salgo in carrozza e riesco a sedermi accanto al finestrino, è inevitabile per me rivivere parte dei viaggi in treno che ho affrontato nella mia vita. Sarà che i treni mi sono sempre piaciuti, sarà che la vita è un viaggio, come da inevitabile cliché, ma le immagini dai miei ricordi iniziano a sovrapporsi al paesaggio fuori dal finestrino, in un confuso meltin-pot tra passato e presente, realtà e immaginazione. Viaggiare, per me, è anche questo: creare nuovi mondi, nuove immagini, nuove storie. Viaggiare è scrivere. Scrivere è viaggiare. A volte anche senza muovere un muscolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...